Magic Uneraser

Programmi Blog Consigli per Evitare la Perdita di dati  

East Imperial Soft

giugno 24, 2014

Consigli per Evitare la Perdita di dati   

Il recupero dei dati è l’ultima risorsa per proteggere i tuoi dati. Prevenire la perdita di dati è una soluzione molto più preziosa. Scopri come evitare di perdere i tuoi dati leggendo questo articolo.

Il fatto di avere una lavoro basato sul recupero dati non significa che ci piace vedere i file che vengono cancellati. Il recupero dei dati è sempre l’ultima risorsa da utilizzare. Gli strumenti per recuperare le informazioni sono destinati ad essere utilizzati in caso di emergenza. Non si dovrebbe mai considerare l’utilizzo di uno strumento di recupero dati come un sostituto per il backup dei file.

I dati su Cloud

Oops … Ho detto “backup”? “No, no ancora!” È la reazione più comune a questa parola dalla maggior parte degli utenti del computer.

Non abbiate mai paura dei backup. In questi giorni, non è necessario masterizzare un paio di DVD ogni settimana. Non è neppure necessario disporre di un disco rigido di riserva per memorizzare i file. Invece, puoi configurare il computer per eseguire il backup automatico del tuo lavoro, delle tue foto e della tua musica in una memoria cloud.

Come funziona? In una parola: facile. In primo luogo, devi scegliere il tuo provider di cloud. Dropbox e Google Drive sono due servizi popolari anche gratuiti per uso personale, ma non sono limitati a solo quei due, in quanto la concorrenza qui è davvero dura. Ma diciamo che hai optato per Dropbox (Google Drive è molto simile) e desideri che la cartella Documenti venga sincronizzata automaticamente con questo servizio cloud.

Vai avanti e fai un account Dropbox utilizzando il tuo indirizzo e-mail e scegliendo una password. Scarica e installa il software Dropbox. Accedi con la tua email e password. Una volta installata, avrai la cartella Dropbox in posizione (di solito a C:\Users\tua_user_name\Dropbox). Per rendere la cartella My Documents sincronizzata con Dropbox, dovrai puntare Dropbox nella cartella Documenti.

Ci sono due modi per raggiungere questo obiettivo. Assicurati di uscire dall’applicazione Dropbox, quindi esegui una delle seguenti operazioni.

Innanzitutto, è possibile creare un collegamento NTFS alla cartella Documenti creando il seguente comando dalla riga di comando:
mklink /J “C:\Users\tua_user_name\Dropbox\My Documents” “C:\Users\tua_user_name\Documents”

Sostituisci tua_user_name con il nome del tuo PC Windows. Questo comando creerà un collegamento simbolico in Dropbox senza spostare effettivamente la cartella Documenti. Questo è il modo più semplice e conveniente per farlo. Dopo aver eseguito questo comando, lancia Dropbox e guardalo per sincronizzare i documenti con il cloud.

Naturalmente, è possibile fare una qualsiasi sincronizzazione di qualsiasi cartella sul computer con Dropbox in questo modo.

Un altro modo è spostare la cartella Documenti nella cartella Dropbox. Vai su Esplora risorse e sposta tutta la cartella Documenti in modo che diventi una sottocartella di Dropbox. Così punta l’Esplora risorse a C:\users\tua_user_name\, trova la cartella DOCUMENTI lì e clicca col tasto destro del mouse. Nella finestra che si apre vai in Proprietà.

In altre parole, essa resterà sotto C:\Users\tua_user_name\Dropbox\My Documents. Per eseguire correttamente il tutto fare clic con il pulsante destro del mouse sulla cartella Documenti. Individua la scheda “Posizione” e fai clic sul pulsante “Sposta …”. Passa alla nuova cartella Dropbox, fai clic dove necessario e l’intera cartella Documenti si sposterà nella nuova posizione.

Stai utilizzando l’archiviazione cloud o hai una strategia di backup diversa? Condividi i tuoi suggerimenti sulla protezione dei tuoi dati sulla nostra pagina Facebook!